NOTIZIE
condividi:
Nuove sale per il Museo Poldi Pezzoli 05/12/2017 - Redazione

Nei desideri di Gian Giacomo Poldi Pezzoli, il museo milanese creato a partire dalla sua straordinaria collezione avrebbe dovuto continuare ad accogliere sempre nuove opere d’arte, e così con l’iniziativa “L’Arte merita più spazio nuovi spazi per nuove collezioni” questa storica casa museo dal 24 novembre ha aperto al pubblico nuovi ambienti.
Tre le nuove sale acquisite grazie alla possibilità di allestire come spazio museale anche un appartamento vicino e alla donazione da parte dei generosi mecenati, Mario e Carmen Franzini amici del Poldi Pezzoli.
Nuove opere per nuovi spazi
Dal salone dorato si accede alle nuove sale attraverso un corridoio in una prospettiva scenografica
Un “cannocchiale visivo” che indica il percorso di visita guidando il pubblico alla scoperta dei nuovi ambienti e della Galleria dei Ritratti, in cui si possono scoprire i volti dei personaggi del Sei e Settecento appartenenti alla collezione permanente.
Tra le nuove opere esposte si potranno vedere nella prima sala numerosi oggetti tra cui una preziosa collezione di orologi da persona provenienti da un’importante raccolta privata milanese che offre una panoramica dell’evoluzione tecnica e artistica dell’orologio dal XVI al XX secolo e consente di scoprire la varietà delle tecniche di oreficeria e di smaltatura applicate alla decorazione delle casse.
Questo nuovo nucleo implementa la straordinaria collezione di orologi del Museo del Museo Poldi Pezzoli, che per importanza è assimilabile a quelle del Louvre di Parigi, del Metropolitan Museum of Art di New York e del Musée d’art et d’histoire di Ginevra.
La seconda sala, ospita una serie di reperti archeologici, tra cui si segnala una selezione di manufatti di ceramica apula del IV-III secolo a.C., interessanti anche perché rivelano il gusto dei collezinisti europei tra Otto e Novecento, opere donate dai collezionisti generosità di Rossella Necchi-Rizzi e Orazio Carandente.
Nella Galleria dei ritratti, infine, si possono ammirare le porcellane europee del XVIII secolo di Guido e Mariuccia Zerilli-Marimò, donate al Museo dalla loro figlia. In questo nuovo ambiente si trovano pregiate porcellane provenienti dalle più note manifatture europee del Settecento, tra cui quella di Meissen cui si riconosce una particolare importanza. Proprio in questa circostanza i visitatori avranno modo di vedere nuovamente insieme, per la prima volta dopo molti decenni, i tre vasi bianchi della raccolta, che facevano parte di una garniture de cheminée inviata nel 1725 da Augusto II a Vittorio Amedeo II di Sardegna, riuniti con altri due provenienti dallo stesso gruppo, conservati presso il Palazzo Reale di Torino.
Oltre alle nuove collezioni, il museo può finalmente esporre anche opere contemporanee provenienti da donazioni tra cui ad esempio l’opera “A contatto” creata da Omar Galliani (donata nel 2011).
Le iniziative dedicate alle arti applicate
Il museo offrirà con il nuovo anno tante occasioni di approfondimento su temi ed oggetti della collezione. 
Da gennaio 2018, infatti, prende il via una rassegna, a cadenza trimestrale, dedicata alle nuove raccolte.
Grazie al prezioso supporto di Meissen, Pisa Orologeria e inoltre Canon Italia, Grandi Stazioni Retail e Rinascente: un ricco calendario di iniziative offrirà al pubblico approfondimenti legati alle arti applicate e al tema del collezionismo passato e presente, in collaborazione con Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte.

 

 

indirizzo
Via Manzoni 12, 20121

telefono
Tel. 02 794889 | 02 796334

orari
da mercoledì a lunedì, dalle 10.00 alle 18.00 - Chiuso il martedì

biglietti
Ingresso: 10 € | 7 € ridotto

Leggi anche

Immagine
Milano | Ore giapponesi. Un mondo in miniatura al Poldi Pezzoli
05/10/2016
periodo: 12/05/2016 - 07/11/2016
La mostra Ore giapponesi allestita al Museo Poldi Pezzoli di Milano è dedicata alle opere della Collezione di Giacinto Ubaldo Lanfranchi acquisita grazie a una donazione del 2005 a questa splendida C [...]
Immagine
Capolavori e storia del gioiello italiano del XX secolo in mostra al Poldi Pezzoli
31/01/2017
Resterà aperta fino al 20 marzo la mostra Il gioiello italiano del xx secolo: un omaggio al saper fare artigianale italiano allestita al Museo Poldi Pezzoli e concepita nel segno di un’ideale conti [...]
Golconda Arte. Artigianato Artistico in Italia e nel mondo. Registrazione del Tribunale di Roma n. 210/2013 - Direttore Responsabile: Elena Paloscia
Cellulare: 388.7709054 - 3478285211 - All rights reserved - Riproduzione vietata