MOSTRE
condividi:
Tra geometria, natura e storia a Padova i gioielli di Barbara Paganin
15/10/2015
- Elena Paloscia


periodo: 16/10/2015 - 22/11/2015
curatore: Mirella Cisotto Nalon
artista: Barbara Paganin
presso: Oratorio di S. Rocco , Padova

Foglie insetti e biologia marina ma, anche storia arte e geometria per la nuova mostra, Barbara Paganin. Dall'orto alla soffitta, a cura di Mirella Cisotto Nalon, proposta dall’Oratorio di S. Rocco a Padova.
Sono 120 le opere  esposte, realizzate a partire dagli anni ottanta sino ad oggi, che documentano il lavoro e la ricerca
dell'orafa veneziana che viene considerata tra gli eredi della scuola padovana, da cui mutua la tendenza verso uno stutturalismo, che evolve però in direzione naturalistica. 
Natura, geometria, memoria, questi gli ingredienti fondamentali del suo lavoro.

Barbara Paganin - tecniche

Conoscenza della tecnica e della materia, conducono l’artista a spingere la sua ricerca oltre il confine del gioiello tradizionale creando dei veri e propri paesaggi della memoria.
Oltre alle pietre preziose come brillanti, tormaline, zaffiri, spinelli, inserisce nelle sue creazioni in oro e in argento materiali di recupero preziosi come vetro, porcellane, ceramiche, frammenti di reperti antichi rinvenuti nell’orto di casa, vecchie foto, piccole figure di animali, parti di giochi e oggetti vintage provenienti dalle collezioni di famiglia o recuperati nei mercatini.
È proprio la densità delle parti, che compongono queste microinstallazioni fa pensare ad una narrazione, a una storia per simboli, a indizi da da leggere e interpretare. Oltre alle foglie, agli insetti e agli animali marini, i soggetti sono talvolta stilizzati o astratti, ma nelle forme, volutamente enigmatiche, nelle scanalature, o nell’accostamento dei materiali, si coglie la medesima profondità di pensiero.

Barbara  Paganin - i temi


La mostra è articolata in sezioni tematiche che consentono di ripercorrere l’iter creativo dell’artista attraverso le serie Insetti Fantastici, Frammenti di Mare, Isole Hanish, Foglia Primordiale, fino a Memoria Aperta, il lavoro più recente.
Queste ultime ricerche sorprendono per la ricchezza di elementi da cui sono costituite spille, collane e pendenti, tra questi miniature di ritratti ottocenteschi, di animaletti come conigli, ippopotami, uccelli, topolini o giraffe, fiori, suppellettili, scarpe minuscole, vestitini ricostruiti nei più minuti dettagli, un vero tuffo nel passato.

Barbara Paganin - L'artista

Barbara Paganin, da oltre 25 anni, espone in Europa (Londra, Vienna, Monaco, Goteborg, Parigi, Anversa...) e negli Stati Uniti (New York, Chicago, Miami...); nota a livello internazionale ha vinto diversi premi nazionali e internazionali.
I suoi lavori sono presenti nelle collezioni permanenti di musei tra cui: V&A di Londra, Musée des Art Décoratif di Parigi, Metropolitan Museum of Art di New York, Museum of Fine Arts di Boston, Museo d'Arte Moderna di Ca' Pesaro a Venezia, Musée des Beaux Art di Montréal, LACMA di Los Angeles.

 

indirizzo
via Santa Lucia, 35139 Padova, Italia

telefono
tel. 049/8204539-4563, 049 8753981

email
serviziomostre@comune.padova.it

web
http://padovacultura.padovanet.it/it/attivita-culturali/barbara-paganin#sthash.O34RLPkv.dpuf

orari
rario 9.30 – 12.30, 15.30 – 19.00 (lunedì chiuso)

accesso per i disabili
si

biglietti
ingresso gratuito

ufficio stampa
Comune di Padova - Assessorato alla Cultura

vernissage
15 ottobre 2015, 18.30 - su invito

patrocini
Assessorato alla Cultura Comune di Padova

Golconda Arte. Artigianato Artistico in Italia e nel mondo. Registrazione del Tribunale di Roma n. 210/2013 - Direttore Responsabile: Elena Paloscia
Cellulare: 388.7709054 - 3478285211 - All rights reserved - Riproduzione vietata