IL PROGETTO


CHI SIAMO











CONTATTI


SEGNALA











REGISTRATI


NEWSLETTER



















Pubblicità


Partners


Collabora con noi


Mappa del sito



RECENSIONI

Il Principe dei sogni. Giuseppe negli arazzi di Pontormo e Bronzino
10/02/2015
- Elena Paloscia


periodo: 17/02/2015 - 12/04/2015
curatore: Louis Godart
presso: Salone dei Corazzieri, Palazzo del Quirinale

Sono tra gli esempi più alti di manifattura del passato i venti arazzi medicei restaurati raffiguranti le storie di Giuseppe, eroe biblico, esposti nella mostra itinerante "il Principe dei sogni. Giuseppe negli arazzi di Pontormo e Bronzino" a partire dal 17 febbraio 2015 nel Salone dei Corazzieri a Roma. 
Commissionati nel 1545 da Cosimo dei Medici, su cartoni realizzati dal pittore di corte Agnolo Bronzino, ideatore di parte dell’impianto narrativo, e da Jacopo Pontormo e Francesco Salviati, sono stati tessuti nella manifattura granducale dagli abili arazzieri fiamminghi Nicholas Karcher e Jan Rost.
Dopo aver dimorato a lungo nella Sala dei Duecento di Palazzo Vecchio a Firenze, nel 1882 furono separati per volere dei Savoia: dieci rimasero a Firenze e gli altri dieci furono portati al Palazzo del Quirinale.
La serie torna quindi ad
essere un unicum proprio in occasione di questa esposizione che dopo la tappa romana sarà allestita prima a Milano, per l'Expo,  e poi a Firenze.
Queste opere monumentali rappresentano una delle più alte testimonianze dell’artigianato artistico e dell’arte rinascimentale e l'occasione per vederle è imperdibile considerata la delicatezza dei manufatti che non si prestano ad essere esposti con continuità. 
Le venti tele raccontano la storia di Giuseppe, figlio di Giacobbe, odiato dai fratelli poiché prediletto dal padre, narrazioni care a Cosimo de’ Medici che le considerava rappresentative delle vicende subite dalla casata dei Medici, cacciati e poi rientrati a Firenze e delle proprie virtù personali. Egli prediligeva, infatti, la figura di Giuseppe che nonostante le avversità che era stato costretto a subire a causa dei propri fratelli, era stato in grado di riscattarsi grazie alle proprie qualità intellettuali che gli avevano consentito di entrare nelle grazie del Faraone e, come suo consigliere e interprete dei sogni, di salvare la popolazione dalla carestia.
Gli arazzi, alti circa sei metri per quattro metri e mezzo di larghezza, sono stati restaurati per lunghi anni dall’Opificio delle Pietre dure di Firenze e nei laboratori del Quirinale da ben quarantuno restauratori che hanno lavorato su oltre 220 mq di superficie con grande sapienza artigiana servendosi di ago e filo per recuperare le antiche tessiture.
Tutto questo è stato possibile anche grazie al sostegno di alcuni privati che sostengono le iniziative di recupero e valorizzazione delle arti applicate, tra cui il Museo Gucci di Firenze, main sponsor, che ha destinato il 50% degli incassi dei biglietti d’ingresso ad un fondo per la tutela e la valorizzazione delle opere d’arte più importanti della città, la Fondazione Bracco, Acea, Poste Italiane, Cassa di Risparmio di Firenze.

La mostra curata da Louis Godart, Consigliere per la Conservazione del Patrimonio Artistico del Presidente della Repubblica Italiana, è organizzata da Comunicare Organizzando.

LE SEDI DELLA MOSTRA
ROMA, Salone dei Corazzieri, Palazzo del Quirinale 17 febbraio – 12 aprile 2015
MILANO, Sala delle Cariatidi, Palazzo Reale, 29 aprile – 23 agosto 2015
FIRENZE, Sala dei Duecento, Palazzo Vecchio, 15 settembre 2015 – 15 febbraio 2016



indirizzo
Piazza del Quirinale, 00187 Roma

telefono
tel. 06/3225380

orari
dal martedì al sabato10-13.00 15.30-18.30. Domenica 8.30-12.00 Lunedì e festività chiuso

biglietto
Ingresso libero

catalogo
Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica - Editore Skira

ufficio stampa
Comunicare Organizzando - Paola Polidoro - p.polidoro@comunicareorganizzando.it

patrocini
L’evento è promosso dalla Presidenza della Repubblica Italiana, dal Comune di Firenze e dal Comune di Milano in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Expo 2015 e la Fondazione Bracco.

web
http://www.quirinale.it/


Cerca


IMPARA L'ARTE




IN BIBLIOTECA




LUOGHI




MULTIMEDIA



Golconda Arte. Artigianato Artistico in Italia e nel mondo. Registrazione del Tribunale di Roma n. 210/2013 - Direttore Responsabile: Elena Paloscia
Cellulare: 388.7709054 - 3478285211 - All rights reserved - Riproduzione vietata