IL PROGETTO


CHI SIAMO











CONTATTI


SEGNALA











REGISTRATI


NEWSLETTER



















Pubblicità


Partners


Collabora con noi


Mappa del sito



BIBLIOTECHE

Biblioteca MIC Faenza
07/03/2014 - Redazione


La Biblioteca del Museo Internazionale della Ceramica di Faenza esiste fin dal 1912 nello Statuto del Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza, approvato con Regio Decreto, che prevedeva tra i suoi scopi di “raccogliere pubblicazioni in modo da offrire agli studiosi un materiale bibliografico di critica, di storia, di arte, di tecnologia ceramica”.
Successivamente la Biblioteca si arricchisce di preziosi volumi tanto che nel 1929 il Ballardini, partecipando al Iº Congresso mondiale delle biblioteche e di bibliografia, la definiva come un fondo consistente, per l’Italia, di materiale di studio in continuo aumento.
Ne corso della Seconda Guerra mondiale le collezioni del Museo e il patrimonio librario, furono traferite fuori città per evitare che potessero subire anche se purtroppo dei 10.800 volumi che componevano la raccolta, oltre la metà vennero saccheggiati o distrutti nel crollo dell’edificio che li ospitava.
Contestualmente anche la sede del Museo in seguito al bombardamento del 13 maggio 1944, subiva gravi perdite e la stessa Biblioteca venne distrutta con i suoi arredi.
Riaperta dopo la fine della guerra, con i materiali superstiti (circa 4.000 tra volumi e opuscoli) fu nuovamente arredata con mobili in legno realizzati su progetto dell’architetto Ennio Golfieri.
Negli anni Cinquanta fu grazie a numerose donazioni che, la collezione libraria fu nuovamente implementata, integrando così le lacune causate dal Conflitto.
Oggi la biblioteca, grazie ad una politica di promozione e scambi, e grazie anche al rinnovato interesse per l’arte ceramica negli ultimi decenni, ha potuto incrementare il patrimonio librario che conta tra circa 60.000 unità bibliografiche tra volumi e opuscoli.
Vi si possono trovare pubblicazioni, storiche ed attuali, e riviste relative alla tecnica della ceramica e alle arti applicate.
Vi sono, inoltre, Fondi speciali con sezione di edizioni a stampa dei secc. XVI-XVIII, cataloghi d’asta e più di 549 periodici in corso (600 di cui le pubblicazioni sono cessate).

La Biblioteca è dotata di strumentazione informatica e cataloghi cartacei e informatizzati.
Il catalogo informatizzato copre attualmente le accessioni della biblioteca dal 1983 ad oggi ed è presente nella Rete Bibliotecaria di Romagna e nel Sistema Bibliotecario Nazionale.

 

Informazioni

Orari: lunedì: chiuso; martedì - mercoledì: 9.00-13.00 – 14.00-17.00; giovedì: 9.00-13.00; venerdì: 9.00-13.00; sabato: 9.00-12.30 .
Chiusura estiva: La biblioteca rimane chiusa al pubblico dal 1 al 31 agosto compresi
Giorni di chiusura straordinaria: sabato 19 e sabato 26 aprile 2014/ venerdì 2 e sabato 3 maggio 2014
Avvertenza: si consiglia agli utenti di verificare preventivamente l'apertura al 0546.697311- 697303

Informazioni bibliografiche:
(in sede secondo gli orari di apertura, via e-mail, telefono/fax, posta ordinaria)

Servizi al Pubblico
Il lettore troverà una postazione con personale al quale potrà rivolgersi per:
• informazioni bibliografiche e di altro genere riguardanti le raccolte e collezioni
• assistenza nella ricerche nei vari tipi di catalogo
• consultazione delle basi dati
• Fotocopie (bianco/nero e colori)
• Non è consentito il prestito esterno.

Novembre 2015 - Per motivi di manutenzione la biblioteca sarà aperta solo su appuntamento: tel 0546.697303 -graziamerendi@micfaenza.org



indirizzo
viale Baccarini 19, 48018 Faenza (RA)

telefono
Reference: 0546 697303 Fax 0546 27141

email
biblioteca@micfaenza.org

web
http://www.micfaenza.org/it/servizi-museo/biblioteca.php


Cerca


IMPARA L'ARTE




IN BIBLIOTECA




LUOGHI




MULTIMEDIA



Golconda Arte. Artigianato Artistico in Italia e nel mondo. Registrazione del Tribunale di Roma n. 210/2013 - Direttore Responsabile: Elena Paloscia
Cellulare: 388.7709054 - 3478285211 - All rights reserved - Riproduzione vietata