MOSTRE
condividi:
Alto artigianato nella moda tra Ottocento e Novecento esempi del lusso al Museo Bardini
12/02/2016
- Elena Paloscia


periodo: 18/12/2015 - 22/02/2016
curatore: a cura del Comune di Firenze, Direzione Cultura e Sport, Servizio Musei Comunali. Ideazione, organizzazione e coordinamento: Antonella Nesi e Beatrice Albrici.
presso: Museo Stefano Bardini

Resterà aperta fino al 22 febbraio la mostra ‘Vestire ad Arte. Sartorie e lusso nel 900. Omaggio ad Emma Bardini’. L’esposizione allestita nelle sale del Museo Bardini, è articolata in due parti.
La prima curata dall’antiquaria e collezionista Beatrice Albrici dedicata alle fotografie di Emma Bardini, di 
proprietà del Polo Museale Regionale della Toscana, Archivio Fotografico Eredità Bardini, allestite con gli abiti provenienti dalla collezione privata della curatrice. 

La seconda parte, invece curata da Barbara Ricchi di MVA-My Vintage Academy di Firenze mostra invece una selezione delle più eccellenti manifatture fiorentine contemporanee.
Negli scatti fotografici tra cui molti del grande fotografo Mario Nunes Vais, dedicati alla figlia dell’antiquario fiorentino, si possono scoprire i principali mutamenti nella moda e nel gusto a cavallo tra XVIII e XIX secolo.
La ricercata ricchezza degli abiti originali e degli accessori indossati da Emma, vissuta tra il 1883-1962, e ormai purtroppo perduti, si rintracciano nelle fotografie, preziose testimonianze dell’eleganza raffinata che caratterizzava lo stile dell’antiquario e della sua famiglia.
Di assoluto pregio anche gli abiti e gli accessori, che vanno dagli anni Venti agli anni Ottanta, della collezione di Beatrice Albrici realizzati presso le più note sartorie, e da stilisti di fama come tra cui, solo per citarne alcuni, Valentino, Nina Ricci, Thierry Mugler.
Quarantatrè pezzi, frutto di una lunga ed accurata ricerca presso, dimore di famiglie aristocratiche e altoborghesi, sono confezionati da mani esperte e con materiali pregiati.
Questi abiti sanciscono lo status sociale di chi li indossa e ci narrano di una moda, che si evolve con il mutare del ruolo femminile liberando progressivamente anche il corpo e si riconosce nel passaggio “dalle crinoline ai morbidi drappeggi, dai rigidi bustini alle ammiccanti scollature degli abiti da sera”.
Contestualmente alle fotografie dedicate ad Emma e agli abiti d’epoca, si può ammirare una selezione di manufatti, tra cui accessori moda ma anche argenti ed oggettistica, creati da grandi artigiani fiorentini contemporanei, curata da Barbara Ricchi di MVA-My Vintage Academy di Firenze.

Leggi anche 

Firenze Museo Stefano Bardini 

indirizzo
Via dei Renai, 37, Firenze

web
http://museicivicifiorentini.comune.fi.it/bardini

orari
Lunedì, venerdì, sabato, domenica ore 11-17

biglietti
6,00 (visita Museo + Mostra)

Golconda Arte. Artigianato Artistico in Italia e nel mondo. Registrazione del Tribunale di Roma n. 210/2013 - Direttore Responsabile: Elena Paloscia
Cellulare: 388.7709054 - 3478285211 - All rights reserved - Riproduzione vietata