RECENSIONI
condividi:
A Milano tra tradizione e novità all’Artigiano in fiera 2013
12/12/2013
- Elena Paloscia


periodo: 01/12/2013 - 08/12/2013

Non solo cibo tra gli affollatissimi stand de l’artigiano in Fiera edizione 2013, ma anche tante curiosità e vere e proprie sorprese di qualità per chi ama l’artigianato, anche se a volte un po’ penalizzate dalla moltitudine di golosi banchi gastronomici.
Numerosi e fantasiosi gli espositori di gioielli e bijoux, da quelli più semplici in carta, rigorosamente handmade dell’Acanto di Castel Goffredo (Mantova) a  quelli di sabbia pressata di A modo Mio, dalle linee sinuose ed eleganti. Ci sono poi i gioielli  di Smak Gioielli, di Lamezia Terme, pezzi ispirati alle opere d’arte come ad esempio la linea dedicata ad Amedeo Modigliani, riprodotte dipingendo su un prezioso cristallo, mentre le eleganti e rare orchidee e farfalle provenienti dalla Thailandia sono state abilmente trasformate in ciondoli e orecchini da Namaste Gioielli di Montauro Scalo (CZ).
Da non perdere per gli amanti dell’antica arte dell’intaglio del cameo Garofalo Cammei un’azienda che si distingue per la creazione di pezzi di grande qualità e che conserva gelosamente una tradizione antica ed un sapere prezioso.
Non mancano gli espositori di ceramica tra cui segnaliamo le creazioni Rampini di Gubbio ispirate alla tradizione e quelle di Mogrè, Marchio di Perugia che, nell’ambito di una ricerca formale di design contemporaneo, ha dato vita ad un vero centro di ricerca per la ceramica, creando pezzi che si distinguono per qualità e fattura di alto livello.
Dal Friuli molte proposte di artigianato sia popolare che di alto livello. Per i tessuti la tradizione del Friuli con l’azienda Carnica Arte Tessile di Villasantina (Udine) propone complementi di arredo eleganti e di gran pregio ispirati a motivi settecenteschi e alla tradizione tessile Carnico Friulana, mentre Antema di Tolmezzo (Udine) si distingue per un design ricercato, contemporaneo, per la creazione di modelli esclusivi e per la qualità dei tessuti realizzati interamente a mano.
Per non perdere la memoria degli antichi mestieri due artigiane Olly Barbacetto e Cristina Pesamosca di Paluzza, (Udine) hanno mostrato la lavorazione della lana infeltrita con cui creano calde e colorate pantofole ed altri oggetti. Mentre Dina e Chiara, da Trelli di Paularo hanno proposto le loro calzature in stoffa tradizionali. Presente con un banco di lavoro ed alcune  opere degli allievi anche la scuola Mosaicisti del Friuli.
Sempre dal Nord l’artigiana Paula Innerbichler di Predoi (BZ) ha realizzato in diretta i suoi centrini al tombolo.
Da Prato è ancora la stoffa la materia prima dell’Atelier della lana, che concepisce le proprie creazioni come “arte da indossare”, con abiti e stole realizzati con la tecnica del nunofeltro, si distingue per una ricerca cromatica raffinata e per una una delicata astrazione.
Romantiche e raffinate anche le creazioni della “fioraia pazza” con le rose in feltro disposte nei grandi cesti da applicare come guarnizioni o le grandi rose appese che regalavano, anche per un allestimento ben fatto, un vero calore all’ambiente.
Mentre per la lavorazione del legno era affollatissimo il banco dei tradizionali presepi e angioletti dove è di casa la sapienza antica dell’intaglio di Rino Insam di Santa Cristina (Bz).
Del tutto differenti per stile le collezioni per la casa sempre in legno, dipinto con colori ad acqua ecologici realizzate da Pietro Manzoni con linee semplici e coloratissime per un design contemporaneo.
Tra le molte proposte, infine, spiccano per assoluta qualità i mobili in legno intarsiato, della Nuova Falegnameria Caravelli di Teramo, nati per non dimenticare un'arte che nasce da un sapere secolare.
Meritevole tra le iniziative di inclusione sociale quella della “Cooperativa Voloentieri” di Casoli (Chieti) che lavora con i ragazzi disabili sui temi del riciclo e realizza laboratori creativi di tessitura.
Infine due curiosità: Le poltrone sacco e i tavolini pouf del Mondo di Tartuga azienda di creazione e design vicino Bergamo e Abat Book con le copertine di libri trasformate in lampade, rigorosamente montate a mano.
I lavori di questi e di altri artigiani saranno a disposizione di chi vuole acquistarle sul sito Make Hand Buy.

Golconda Arte. Artigianato Artistico in Italia e nel mondo. Registrazione del Tribunale di Roma n. 210/2013 - Direttore Responsabile: Elena Paloscia
Cellulare: 388.7709054 - 3478285211 - All rights reserved - Riproduzione vietata